domenica, gennaio 20, 2008

Occasioni mancate ma, forse, nn del tutto perse

Io lo so, anche i più miti di noi possono covare passioni violente. Certi timidi nascondono insospettabili abissi, profondità, vulcani, terremoti...ma anche chi timido non è, a volte, per motivi diversi si tiene dentro frasi e parole che invece vorrebbe urlare. Il silenzio è d'oro, sostiene un vecchio detto, ma alcune cose andrebbero assolutamente dette, quelle che se te le tieni dentro cominciano ad arpionarti il cuore, mozzicarti l'anima e graffiarti la mente...questo tipo di cose hanno il difetto di essere quasi sempre irrevocabili e amarissime a pronunciarsi, ma diversamente avvelenano chi le custodisce. Naturalmente io sono una maestra nel perdere l'occasione di parlare, e le frasi non pronunciate mi tengono compagnia prima di prendere sonno. E le occasioni, si sa, passano e non ritornano. E sicuramente non sarà la stessa cosa, scriverlo qui, sapendo che le mie parole non giungeranno là dove dovrebbero arrivare, ma non si sa mai, i giri che possono fare le parole. Per cui, a chi doveva esserci e non c'è stato invece mai, dico...be' a parte le parolacce di rito, dico che in fin dei conti mi fa pena, perchè nella sua cattiveria porta i semi della propria infelicità. E se qualcuno vuole gridare qualcosa da questa finestra, faccia pure...attenti solo a non perdere la voce.

33 commenti:

Lele ha detto...

Ci sarebbero state tantissime cose da dire in certi momenti.....per poi buttarle addosso magari al primo che ti fa un torto,forse ferendolo.Una specie di "effetto collaterale" credo di poter dire.....!
Ma come altre cose,anche questo mi é servito per imparare......
Ciao Lieve e buona domenica......!

Celeste ha detto...

Cara Lieve...quante occasioni mancate per colpa di troppe parole cattive, per troppi fraintendimenti o per silenzi assordanti...e dopo che la frittata è fatta cerchiamo di autoconvincerci che comunque bisogna andare avanti.Magari andiamo pure avanti, ma procedendo con la testa rivolta a ciò che abbiamo perso e dannandoci a chiederci cosa sarebbe successo se avessimo saputo agire diversamente o capito meglio cosa bisognava fare...il passato non si cancella mai.Affettuosamente, Celeste.

philippewinter ha detto...

e allora sì che grido anch'io!
e gli grido che:

la tua rivoluzione t'ha riportato esattamente dov'eri
ma
la mia resistenza (notturna, diurna, combattuta con armi e lacrime)
invece trasforma!
(idiota!)

grazie lieve per quest'urlo...
(ma la musica da dove si stoppa, poi?)

Benedetto ha detto...

Lieve ( Carissima! )


Uscendo d`un tempo un pò grigio; cerco leggere miei spazi favoriti...

Anch`io vedo lo stesso : Luoghi; parole, Sucessi che non riescono a liberare nel giusto momento; que aspettano per un àttimo che arriva e nn arriva...

Così se impara più cosa è la vitta; così si vede meglio il panorama; senza parete qualcuna que ostacole la verità...

In tanto, ogni scena, ogni momento dicenta in una semplice "opportunità" per dire semplicemente lo que il cuore; anche la "testa" vuole gridare in Dolby Surround.


Un baccio, tempo che non venivo!!!



;-) b e n y .

Lieve ha detto...

Brava Philippe! Così si fa...non conosco la storia ma hai la mia solidarietà :P
La musica si stoppa dal box in basso a destra...avevo cambiato le impostazioni per nn farla partire in automatico ma qualcosa è andata storta :S

Celeste..no, il passato non si cancella. Serve da monito per il futuro =)

Lele...non sai quante volte me la sono presa con la persona sbagliata...purtroppo :P

Lieve ha detto...

Ciao Beny!
E' sempre un piacere vederti passare di qui..e anche io sono stata un po' impegnata in questi ultimi tempi...ma ripasserò dal tuo spazio ;)
A presto!

Anonimo ha detto...

Alle volte si è urlatori senza avere voce...Misterioso Anonimo.

Coram ha detto...

Il detto è sicuramente orientale. Giapponese, credo. C'ho azzeccato?



M.

Fabioletterario ha detto...

Più che altro io alla finestra grido quanto sono felice... Almeno quello posso farlo, vero?

Nuvola ha detto...

Io che solitamente non perdo un momento per dire la mia posso confessarti che quando rimango per troppo tempo in silenzio devo esprimere davvero qualcosa ..il più delle volte si tratta di un disagio.
In tema di detti mi torna in mente quella frase:
Due cose non tornano indietro:
una freccia scagliata e un'occasione perduta

ma non è semrpe veritiera..

Un abbraccio

Lorenzo ha detto...

Ti voglio bene

Luca Roma ha detto...

Liè, per er tipo che sono, io ho urlato sempre ciò che avevo sur groppone...mai rimpianti, mai rimorsi di occasioni perse xkè comunque vada, sarà un successo!!!
Bacioni.

sandro ha detto...

Ciao Lieve, condivido tutto quello che scrivi. Anche io a volte mando a quel paese tutto e tutti. Poi accendo la radio e ascolto musica rock e inizio a pensare gli spazi infiniti. Poi penso che ho fatto una cazzata a prendermela col mio vicino che non c'entra nulla. Proprio come te. Siamo due paranoici cronici. Forse viviamo e scriviamo cazzate per riempire il nulla che ci circonda. Ciao.

P.S. Il blog è meraviglioso, è magnifico come il rettore dell'università

Arthur ha detto...

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHhhh.. h. h. .

Arthur ha detto...

catartico

Fabioletterario ha detto...

Lieve... Ti aspetto di là...! :-)

dawoR*** ha detto...

saggia donna !

:) dawoR***

Anonimo ha detto...

Scrivi qui o scrivi da un'altra parte, cara Lieve?

guccia ha detto...

No, approfitto di questo raro momento di serenità.

Lieve ha detto...

Guccia...io sono in cerca di serenità e per me, in questo momento, la serenità è sulla strada degli sfoghi :P

Anonimo...non ho capito la domanda o.0
Il mio sfogo inizia e finisce qui, se era questo il senso...

Anonimo ha detto...

No...penso tu scriva altrove...anzi, lo so.

Lieve ha detto...

Scrivo su un altro blog e sono l'affezionata utente di un forum, tutto qui...e non è un gran segreto ;)
Tu arrivi da quegli altri luoghi o da qui hai seguito le mie tracce fin lì? ;)

Fabioletterario ha detto...

Va bene, ho deciso. Ti sposo! Ma come faiiiii?!?! :-( Mi sento sempre inadeguato, quando leggo i tuoi post!

Lieve ha detto...

Se dici così mi fai arrossire!! :P
Ma poi io vaneggio e tu ti senti inadeguato?
In tanti seguono con interesse la tua finestra sul mondo, io per prima ;)

Anonimo ha detto...

Si...le tue tracce le ho seguite dall'altro blog...nd.....

Anonimo ha detto...

Il tuo blog...

Lieve ha detto...

Nessundove (Nd) e Spazipresunti sono i miei blog ;)
Ma perchè ti anonimizzi? Se arrivi da lì ci conosciamo quasi sicuramente! Su...firmati! Di anonimi da qui ne passano già tanti, alla fine farò confusione :P

Anonimo ha detto...

E' la prima volta che scrivo in questo tuo secondo blog, perchè è il secondo vero?in ordine di tempo...Non sono certo un anonimo qualunque io...pensami un pò...alla prossima....se ci sarà l'occasione.

Lieve ha detto...

Sì, questo è il secondo ;) Ma quindi nel primo scrivevi?
Uffi, am allora no che non puoi essere un anonimo qualunque! Eddai!! Non sei Nuvola, non sei Pierugo, ma allora chi? o_0
Non lasciarmi troppo con il dubbio!!!
Alla prossima ;)

Anonimo ha detto...

Conoscere il tuo primo blog non significa necessariamente scriverci...l'ho fatto?Chi lo sa...pensami un pò.Ciao.

Lieve ha detto...

._. Va beeeneee... Ma perchè tanti misteri? Devi essere per forza uno dei miei contatti msn :P, quelli finiti a Nessundove per caso prima che aprissi quest'altro blog, devono essere davvero pochissimi ;)

Anonimo ha detto...

E chi lo dice che devo essere per forza uno dei tuoi contatti msn?Per niente!ti dico solo che sono un ragazzo...Pensami.

Lieve ha detto...

Il mistero si infittisce 0_o
Va bene, ti penserò :P
Ciao!