sabato, ottobre 18, 2008

Il mio sesto senso e mezzo

Oggi pioverà o ci sarà il sole, lui arriverà in ritardo, qualcuno mi chiamerà dopo tanto tempo, succederà qualcosa di bello...Sensazioni a fior di pelle che nella mente non si articolano in veri pensieri ma fermentano a livello incoscente e colpiscono come una rivelazione quando accadono davvero. Non riusciamo a spiegarci come facevamo a saperlo, ma in certi giorni è come se un suggeritore segreto ci avvertisse di quello che ci aspetta. Certo, a livello statistico sono più le volte che non ci prendiamo che quelle in cui le nostre intuizioni sono giuste e nel caso di un pronostico esatto, anche involontariamente, abbiamo tenuto conto di tutta una serie di indizi che, messi insieme, potevano aiutarci a risalire alla verità. Ma ci sarà un caso su mille in cui quel che avviene avviene senza un motivo palese, eppure noi "ce lo sentivamo".
"Sarà la volta buona", "Mi parlerà", "Qualcosa cambierà"... Anche a me capita di rado, ma mi capita e in quei frangenti mi sento un po' veggente, un po' chiromante, un po' sensitiva nei confronti del mondo e di chi mi circonda. Senza spingersi nel campo dei superpoteri, qualcuno ha qualche sesto senso e, magari anche un altro mezzo in più? =)

12 commenti:

Ross ha detto...

Istinto. Intuito. Grande attenzione a quello che accade intorno a noi. Tremenda sensibilità. Capacità di cogliere e interpretare anche i più piccoli gesti. Abilità nel trasformare i semplici fatti in segnali. Intelligenza nel collegare gli indizi e nell'estrarre i significati delle cose.
Questo per me è il sesto senso. Questo è essere speciali. Altro che superpoteri.

Detto questo, se qualcuno di voi dovesse improvvisamente "sentire" i numeri vincenti del superenalotto, è pregato di comunicarmeli al più presto. :p

Pellescura ha detto...

Coincidenze.
Non ci ricordiamo mai di quando le nostre sensazioni erano sbagliate, ma solo quando ci azzecchiamo.

Coram ha detto...

Meglio non avere di questi "superpoteri". Sai quante pippe mentali in meno ci sarebbero? Ouff! Tante in meno! Di conseguenza la mente ringrazierebbe.


Ciao
M.

Silvia ha detto...

Nessun mezzo in più mi spiace :)

Non credo nel soprannaturale!

Posso solo augurarti buona fortuna...

Notte Lieve, a presto!

Virgilio Rospigliosi ha detto...

A me non succede quasi mai di solito tutto è inaspettato.

L'importante, però, è creare prima la rete...

Ciao, Virgilio

beatrice ha detto...

e spesso siamo noi a condizionare gli avvenimenti.
un sorriso appena fuori casa rende sempre la giornata più bella!

Arthur ha detto...

Si sono avverate le premonizioni?

Lieve ha detto...

Arthur: eh sì, qualche previsione si è avverata. Alcune belle, alcune brutte alcune con un "Ecco, lo sapevo ^_^'...
Ma a parte poche illuminazioni la vita è e resterà sempre imprevedibile ;)

Beatrice: certo, li condizioniamo con ogni gesto che facciamo! ;)

Virgilio: be', è bello anche così =)

Silvia...Silvia...sei sempre così razionale! E poi, dopotutto, se è per via di un senso che abbiamo, è anche pienamente naturale, no?

Lieve ha detto...

Ross: mi spiace, niente numeri. Però in ufficio stiamo raccogliendo le quote per giocarci un megaschemone, se sei interessata... :P

Pellescura: be'...io mi ricordo anche di quando sbaglio. Anche nelle premonizioni si impara dai propri errori ;)

L ha detto...

Ciao Lieve!!!

Beh, io quando sento che arriva qualche guaio (e tipicamente dico "me lo sento addosso"), puntualmente arriva...

Un abbraccio,
L.

Arthur ha detto...

prima che mi scordi:

http://it.youtube.com/watch?v=DavbC78qnSY

Ciao

intrigantipassioni ha detto...

Io credo che con i desideri, con i pensieri si possa in qualche modo "semipilotare" la vita. Sono convinta che credendoci alcune cose capitano veramente.
inolter c'e' il fattore "premonizione". Ognuno ha dentro di se' questo gene. Alcuni lo ammettono e ne acquisiscono la capacita' d'uso. Altri lo rifiutano, percio' non saranno mai capaci di mettere in pratica una sensazione...
Tutto questo per dirti che quello che e' l'intuito, la percezione, la premonizione... Sono frutti di una fiducia in qualcosa d'invisibile. Per questo li adoro...