lunedì, febbraio 18, 2008

Preferisco essere un sognatore fra i più umili con visioni da realizzare...

...piuttosto che il principe di un popolo senza sogni nè desideri.
Parto da questa frase di Gibran che si riferiva ai sogni che si vivono di giorno, per parlare di quelli che compaiono di notte, anche se mi riservo di ritornarci su quelle visioni cui si riferiva il poeta ;)
Non credo a un significato specifico dei sogni, se non come frammenti della nostra vita che emergono nel momento in cui la nostra coscienza riposa, ma quando mi sveglio di soprassalto e il loro ricordo è ancora vivido, tanto che il battito del mio cuore è accelerato dall'emozione o dal timore, il mondo oltre il velo del sonno diventa oggetto di riflessione.
A volte mi chiedo come mai un tempo sognavo di più o perchè almeno ricordassi i sogni nel dettaglio, oppure mi chiedo come mai non riesca a svegliarmi nel momento in cui la finzione è scoperta e mi accorgo che sto dormento, o ancora mi domando dove sia finito il mio sogno ricorrente. Mi trovavo al mare e le onde cominciavano a crescere. Correvo in spiaggia, ma quelle diventavano più alte, costringendomi a fuggire via, in alto, correndo per le scale che erano l'unica via di accesso alla spiaggetta che frequento da quando ero piccola. Correvo, ma le onde erano sempre a un passo da me, finchè non giungevo a casa e mi chiudevo la porta alle spalle, ma l'acqua filtrava sotto l'uscio, e a quel punto il sogno terminava...Non esattamente un bel sogno, ma mi ha fatto compagnia in molte notti e adesso non più. Eppure, piuttosto che annegare, avrei tanto voluto sognare di volare. Qualcuno ha un sogno ricorrente? E li ricordate i vostri sogni? Ci credete? Io so di persone che dormono con un quaderno sul comodino per poter scrivere dei loro sogni appena svegli, chissà se anche fra voi c'è qualcuno che lo fa =)

22 commenti:

LucaRoma ha detto...

Ciao Liè!!!io me sogno sempre de tuffarmi nella nostra fontanona romana, fin da piccolo!!!ma ora me sogno più che artro de parlà con te e con Celeste de persona!Spero de aprì un giorno un blog e sai che divertimento sarà!!!!bacioni

Mushin ha detto...

Non ho sogni ricorrenti da un pezzo. E comunque ricorrevano non più di tre volte. Mi capita di ricordarli spesso, ma li subisco mentre li faccio: non sono capace di capire che sto sognando, neppure nelle situazioni più assurde.

Claudio Giubrone ha detto...

I sogni che ricordo una volta sveglio sono la maggior parte delle volte astrusi e pieni di riferimenti alla mia psiche che non ho voglia di ricordarli.
Adoro invece il passaggio dalla coscenza alla semicoscienza perché spesso penso a certe cose che mi piacerebbe fare o cose che sarebbe bello vedere in un libro. Col tempo si sussuegono nella mente una serie d'immagini senza alcun legame con la ragione, spinte solo dal flusso della fantasia e legati allo spunto iniziale.
Sogni ricorrenti non li ho mai fatti.

Arthur ha detto...

A volte dai sogni imparo. Ad esempio sogno di uccidere qualcuno ed analizzo il senso di colpa che mi assale, oppure altre cose simili. I miei sogni sono in realtà molto particolari e sono storie di vita con elementi molto ricchi ed inaspettati, a volte mi riesce interpretarli ma non mi è sempre chiaro il significato.
Il significato del tuo sogno: l'acqua sono gli altri in generale, il condizionamento che opera l'ambiente su di te. La spiaggetta rappresenta la tua serenità, la casa è realmente la tua casa e questo dimostra la tua preoccupazione a non saper stare tranuquilla nella tua intimità riguardo certi alcuni aspetti della vita.
Consiglio: La prossima volta che lo sogni, corri alla finestra aprila e guarda in basso: se c'è acqua tuffati ed inizia a nuotare, se non c'è sai che l'acqua non può entrare in casa tua e capirai di stare sognando.
Sono 50 Euro grazie.

Celeste ha detto...

Sono contenta di avere un ammiratore...Luca....Spero tu venga a visitare il mio blog. E' quasi pronto.
Ciao cara Lieve.

Celeste ha detto...

Cara Lieve, è con gioia che ti do l'indirizzo del mio nuovo blog:

http://www.simplyceleste.blogspot.com/

Accoglierò con piacere tutti coloro che vorranno fare un salto da me...

A prestissimo.

Lieve ha detto...

Luca...il tuffo in fontana è un classico...a me piaceva più l'idea delle cuscinate a Trastevere (so che qualcuno una volta ha organizzato una battaglia o_0)
Per aprire un blog non ci vuole poi molto, dipende da te :P
Parlare con me...può non essere un'esperienza così esaltante :P

@Mushin, mi sembra che tre volte per un sogno equivalga già a una sorta di "ricorrenza"...
"Subire i sogni" non mi sembra poi un gran male, a meno che non siano incubi °-°

Arthur 0_° grazie per l'interpretazione, mi sembra accurata, solo che non facevo così esoso :P
E non pensavo nemmeno che potessi sognare di ammazzare qualcuno...interessante sarebbe sapere chi :D

@Claudio, sembri un altro che i sogni li analizza...e come ;)

philippewinter ha detto...

non è che si sogni di meno o di più... ci sono momenti della vita, però, in cui si è più o meno immersi nel nostro discorso interiore, dunque si ricordano più o meno facilmente.
probabilmente la scomparsa del sogno ricorrente ti dice che ti sei spostata da quel "discorso".
(avrà cambiato termini...)

Coram ha detto...

Ti è mai capitato di svegliarti mentre sogni, essere così lucido da capire che si stava sognando - un sogno così bello da volerlo riprendere... E riprenderlo, addormentandosi di nuovo? A me sì, più di una volta.

E' una strana e bellissima sensazione, sai. Sarebbe come comandare i sogni!



M.

Luna Dark ha detto...

Anch'io spesso dimentico i sogni. Probabilmente i più belli.

Un tempo sognavo spesso di volare, o meglio di "galleggiare". Un po' come salire su un gradino d'aria.
E poi sognavo di trovare una scorciatoia per la spiaggia (che in realtà dista 30 Km) nell'angolo dietro casa, e di essere il solo ad averla trovata...
:P

LucaRoma ha detto...

Lascia a me giudicà se è n'esperienza bona o meno parlà co te!!!Sei simpatica.

Nuvola ha detto...

Ada: non si può stare tranquille neanche quando dormiamo :D!

Io ho parecchi sogni simili..non ricorrenti: sogno di trovarmi in uno scenario che ogni volta cambia e che ha difronte un mare. All'inizio è placido poi, improvvisamente, si agita sollevando onde molto alte. Scelgo di non scappare e affrontare quell'onda contando sul fatto che riuscirò a riemergere. Alla fine non ci riesco e mi sveglio non appena l'onda mi travolge.
Poi sogno spesso di voler volare: sono conapevole di stare sognando e quindi mi incito da sola (la scena è comica) ma non riesco a sollevarmi da terra.
Devo bere più camomilla prima di andare a domrire u.u

Fabioletterario ha detto...

Ach'io ho tenuto un diaro onirico, anni fa.. Ce l'ho ancora...

Lele ha detto...

Ciao Lieve....!Avevo un sogno ricorrente,anche se non lo ricordo bene ora....!Quello del quaderno sul comodino non é una brutta idea......!
Mi piace pensare che i sogni abbiano un significato...anche solo una porta nella tua coscienza....!
Un abbraccio....!

Lieve ha detto...

Philippe, da quel sogno sono cambiate tante cose, su questo hai ragione, eppure stranamente, da un certo punto di vista era "rassicurante" fare sempre lo stesso sogno perchè lì sapevo cosa aspettarmi :P

Coram, non sai quante volte mi sono svegliata e poi son tornata a dormire, sperando di riimbattermi nelle visioni interrotte :)

Lupin! io avrei tanto voluto volare, ma non mi è mai riuscito, neanche in sogno ;)

Luca, grazie ^_^, sei simpatico anche tu, ma io sono anche stravagante o_°

Lieve ha detto...

@Nuvola...secondo me i tuoi sogni dovrebbero essere trasmessi in sognovisione :P...Ti ci vedo sai? Che salti per spiccare il volo :P

Fabio, ero certa che qualcuno con quel quaderno ci fosse ;)

Lele, ne sono certa anch'io: i sogni non ci diranno nulla sul futuro o sul mondo, ma possono dirci molto di noi stessi :)

Fabioletterario ha detto...

Eppure per me lo tieni anche tu... Sei troppo puntuale per dimenticare i sogni...

Fabioletterario ha detto...

Salutino di buon week end...

Nuvola ha detto...

In sognovisione i miei sogni? Vuoi causera danni celebrali alla gente?
Potrebbe non dormire più perchè troppo intenta a ridere o a piangere oppure si vedrà costretta ad assumere farmaci per prendere sonno. Nella migliore delle ipotesi avrebbe problemi a discernere tra realtà e sogno.

Se poi minacciamo di trasmettere anche i tuoi sogni in diretta dopo la mezzanotte (facendo cosi concorrenza a Marzullo) avremmo in tasca il segreto per conquistare il mondo.

... u.u'''

Lieve ha detto...

o.0 NOn l'avevo mai vista in questi termini... :P
Addirittura i mondo **

L ha detto...

Beh, qualcuno cantava: "i sooogni son desideeriiii"... Non dormo con un quaderno sul comodino, ma a volte , prima di addormentarmi, è capitato che pensassi appositamente a qualche cosa che mi sarebbe piaciuto sognare. Un paio di volte è successo di aver avuto un "sogno programmato". Ora non è che siano andati proprio come volevo, ma sai, sognare un posto o una persona a volte ci si riesce.

Bacio,
L.

Lieve ha detto...

Ehi non vale!! A me nn riesce ami di "programmare" i sogni... eppure sappessi quante volte ci ho provato o.0

Baci ^_^