domenica, marzo 16, 2008

Mediterraneamente

Sono a casa, per poco, ma abbastanza da rientrare nei ritmi di questa piccola città del sud che sabato mattina, come tutti le settimane, si è riempita di ambulanti e di bancarelle, tra le quali sono stata lieta di curiosare con la brava Nuvola. Il nuovo conservatorio si trova a due passi da casa mia, così quando per strada c'è silenzio, posso ascoltare la musica che viene da lì e siccome quando ero piccola, il mio vicino era un violinista, chissà com'è il suono del violino per me è diventato sinonimo di casa. E poi c'è il nostro mare. Per chiunque non sia cresciuto trovandoselo sotto gli occhi, il mare è l'estate, i costumi, gli ombrelloni, ma per chi era abituato a svegliarsi con nelle narici il profumo della salsedine, in tutte le stagioni, il mare è qualcosina di più. Se qualcuno mi chiedesse dove e quando mi sento a casa, potrei rispondere soltanto "qui e adesso" eppure, un po' di quel mare e di quella musica, li porto sempre con me.

12 commenti:

L ha detto...

Non mi piace andare al mare, ma mi piace guardarlo. Soprattutto quando tira vento.

Ciao,
L.

Nuvola ha detto...

Casa dolce casa :)

Anche quando siamo costretti ad allontanarci dalla nostra terra, sappiamo riconoscere al nostro rientro i solchi delle radici impresse ancora sul terreno.

Chiara ha detto...

Che bello tornare a casa.. e sentire profumi e suoni così familiari che hanno il potere di farti tornare bambina..
:)
anche per me tornare alle origini ha il profumo del mare, un mare che apprezzo tanto soprattutto quando è deserto e ventoso.. perchè accarezza i pensieri e li porta lontano.

Goditi il tuo mare, Lieve
e buona permanenza a casa!
a presto ^^

Lieve ha detto...

L: A me piace ebasta, in tutte le stagioni e con qualunque stagione.E' inquietante e rassicurante allo stesso tempo. Forse per questo era il mio sogno ricorrente o.0

Nuvola: Che cosa carina che hai detto (*_*). Tu e gli altri che sai, siete i solchi delle mie radici ;)

Chiara: marinara anche tu! Mi godrò questi ultimi tre giorni di trasferta casalinga ^^
Grazie per le tue parole!

Luna Dark ha detto...

E' bello tornare a casa, sentirsi a casa, ritrovare cose che sembravano lontane quando si sta lontani, e che poi si scopre che sono sempre state lì, ad aspettare.

Bel post.

Lieve ha detto...

=)
un po' lo sapevo che mi stavano aspettando qui ;)

Fabioletterario ha detto...

Non mi hai mandato nemmeno una cartolina...! :-(

Benedetto ha detto...

Ahhhhh.... Casa!

Un baciotto; ritornando, leggendo i miei luoghi che tanto mi piaciono.


Un bacetto.

Fabioletterario ha detto...

La cartolina mi è arrivata! Ma ora io aspetto uno dei tuoi post! :-)

Arthur ha detto...

Quante volte sai, mi sono detto, quasi quasi prendo tutto e me ne vado a vivere in una città di mare.
Ciao Lieve, buona pasqua

-~·*' Nabuck '*·~- ha detto...

Io vivo vicino al mare anzi, quasi "sul" mare e quando mi allontano i miei occhi sono sempre alla ricerca del riflesso del sole sulle onde.
Complimenti per il blog e un abbraccio

Chiara ha detto...

Ciao Lieve!! ripasso di qua per farti i miei più cari auguri di Buona Pasqua!! A presto..
Chiara