mercoledì, luglio 02, 2008

La fine del mondo e altre cose che prima o poi devono capitare

La pausa caffè è il momento in cui, incastrata com'è tra ore di lavoro e altre ore di lavoro, si concretizzano e si sviscerano gli argomenti più allucinanti... Sarà che, a ben 4 ore dall'uscita, la mente è predisposta all'apocalisse.
Non a caso qualche giorno fa, mentre io sorseggiavo pacatamente il mio espresso, qualcuno declamava i catastrofici scenari dell'anno 2012, anno in cui, secondo il calendario maya, il mondo conoscerà una non meglio identificata calamità . Secondo fonti ben informate (presumo si tratti di Fox Molder) potrebbe verificarsi l'arresto del pianeta terra per 72 ore e un'inversione dei poli magnetici con tutti i relativi casini annessi. Addirittura è stato indicato un giorno per tutto questo, il 21 dicembre. L'oratore, che io non avevo mai visto coinvolto in attività diverse dal rimorchiare bionde in sala mensa, sembrava essersi appassionato davvero a questa storia e rispondeva, argomentando come meglio poteva, a tutti i timidi tentativi della sua ristretta platea di sostenere che forse un tale pericolo non era poi così concreto. "Del resto", diceva, "cose simili sono già accadute, e le sosteneva pure la Bibbia mille e non più di mille!" Salvo giustamente fargli notare che a nessuno risultava che nell'anno mille fosse finito il mondo. Comunque la faccenda è stata sufficente perchè l'alternativo del gruppo affrontasse un argomento affine, il big rip, che sarebbe il contrario del big ben da cui ha avuto origine l'universo...inutile dire che da lì a sostenere che forse il big rip sarebbe avvenuto nel 2012 il passo è stato breve...Ogni cosa poi è degenerata, perchè si è passato a parlare di viaggi nel tempo, catastrofi tecnologiche, bag del millennio e altre amenità. Ero piuttosta incredula nel constatare che in certi passaggi i miei colleghi mostrassero vera preoccupazione e al tempo stesso un interesse quasi morboso per i cataclismi che stavamo sviscerando.

"Fine" è una parola così definitiva che impressiona sempre un po' ma spesso dimentichiamo che ciò che per il bruco è la fine del mondo, il resto del mondo lo chiama farfalla. A questo proposito mi permetto di suggerire un libro "La Fine del Mondo e il Paese delle Meraviglie" di Haruki Murakami, un romanzo molto bello, immaginifico e fantascientifico in cui la morale, se così la vogliamo chiamare, è che "fine" è una parola che ne nasconde un'altra molto più bella: cambiamento. L'importante, come recita un altro libro, è non lasciarsi prendere dal panico ;)

17 commenti:

Mushin ha detto...

Si, conosco questa teoria. Personalmente credo che continueremo a sfasciare questo pianeta purtroppo ancora a lungo, altro che estinzione e cataclismi. Per questi ultimi non occorrerà aspettare il 2012 se il petrolio continua a salire (e ovviamente continuerà a salire).

Rilassanti le tue pause caffé ^__^

Bk ha detto...

TgMensa:
Proclamato uno sciopero della rotazione terrestre per il giorno 21 dicembre 2012.
Previsti disagi alla circolazione, all'equilibrio e alle correnti magnetiche.
I sindacati sono all'opera per cercare di instaurare una trattativa con l'azienda per scongiurare l'evento.

Nuvola ha detto...

La fantasia (o quasi) non ha limiti sulla fine del mondo: io sapevo quella del meteorite che si abbatterà nel 2032.
Nell'attesa di questi eventi non molto probabili concordo pienamente nel procedere la nostra esistenza breve senza troppe angosce. NO PANIC! ( Vedi quando bene hai fatto a prestarmi questo libro? Che poi l'abbia tenuto per quasi un anno è argomento che esula dal tuo post ma rientra in quello scritto da Stranamente pochi giorni fa:

http://strana-mente.blogspot.com/2008/06/cose-preziose.html

..giusto per fargli pubblicità manifesta :D
Vuoi prestarmi anche il libro di Haruki Murakami? Te la senti di rischiare???)

A kiss :*

DUBBAFETTA ha detto...

spero solo che la fine del mondo arrivi almeno un giorno dopo avere finito di pagare il mutuo della mia casa, per poter morire ma almeno gridare alle calamita' in arrivo : PREGO ENTRATE QUESTA E' CASA MIAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Silvia ha detto...

Grazie del consiglio =)

M'incuriosice il libro...cercherò di procurarmelo non appena avrò un pò di tempo libero.

Un bacio e buona giornata cara ;D

kabalino ha detto...

io sono continuamente martellato da mia sorella con questa storia del 2012...poi se tutti si fermano per 72 ore , pianeta compreso, non mi sembra così una brutta cosa :)

Franz ha detto...

se così fosse, mollo tutto ciò che sto facendo e mi do ai piaceri più sfrenati fino al 2012.

Ah, adoro le pause caffè

Lieve ha detto...

Mushin: è quel che penso anche io e i maya, per quante cose potessero sapere, di sicuro non immaginavano il caos di questi anni :P

Sì, sempre rilassanti i miei caffè ;)

BK: ah ecco lo sapevo che doveva esserci un motivo per tutto questo 0.0 anche la terra vuole un aumento :P

Lieve ha detto...

Brava Nuvoletta, vedo che impari ;)
Il libro di Murakami l'ho preso in biblioteca, quella di fronte casa mia...a loro però dovrai restituirlo in tempi più umani!!! ;)

DUbba... be sì, mi sembra un desiderio legittimo :P ;)

Kabalino...anche tua sorella fa sul serio con quezsta storia del 2012? E io che credevo ci si potesse credere solo in pausa caffè :D

Lieve ha detto...

Silvia: il libro dovrebbe trovarsi abbastanza facilmente, s eti capita prendilo ;)

Franz: sei un bel po' drastico anche tu...4 anni di bagordi mi sembrano tantini o.0

Coram ha detto...

Io invece mi faccio prendere dal panico. Colpa della coscienza delle cose; conoscere che al mondo ci sono le malattie, problemi gravi, guerre, catastrofi artificiali e naturali, porta a ragionamenti preoccupanti, ossessivi per alcuni. Quindi panico.

A me preoccupano tante cose ben più materiali di una previsione Maya.

Ah, quanto vorrei ritornare bambino per essere spensierato.

Ciao ciao, Ada...

M.

Pellescura ha detto...

lieve, questo post è proprio la fine dl mondo :-)

intrigantipassioni ha detto...

... l'essere umano ha talmente paura dei cambiamenti... che preferisce chiamarli FINE

Mario l. ha detto...

Pensa al povero collega che erano mesi che si struggeva nel pensiero dell'imminente fine del mondo e cercava qualche pulzella con cui confidarsi!

Poi diciamolo, se il mondo finisse davvero così, tutto sarebbe parecchio più facile....

Mario

p.s.: grazie Nuvola per la pubblicità manco tanto occulta :-P
p.p.s.: Lieve se riesco a farlo entro il 2012 girerò anche a te un meme che m'è arrivato. Ti minaccio così fai a tempo a chiudere i battenti prima che arrivi o a trovare una scusa per non farlo :-P

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Anche se a queste cose non ci credo neanche se mi sforzo, a sentirle parlare mi viene il panico.

Bel controsenso.

Ciao e Buon weekend

Lieve ha detto...

Virgilio: Non ti facevo così ansioso :P
Buon we anche a te ^_^

Mario: Effettivamente quel povero ragazzo non fa che trascinarsi per l'azienda colmo di disperaizone, cercando una dolce anima che possa confortarlo o.0

Ora vedremo se il meme in questione è uno di quelli che ho già in ballo e smaltirò a poco a poco :P


Pellescura: Esagerato :P

Intrigantipassioni: Benvenuta ;)

Moma ha detto...

Secondo me c'è un errore. dovrebbe essere il 21-12-2112 altrimenti la data non sarebbe palindroma. ;)
MagicamenteMe