mercoledì, gennaio 28, 2009

C'è un tempo perfetto per fare silenzio guardare il passaggio del sole d'estate e saper raccontare ai nostri bambini quando è l'ora muta delle fate

Dio, è proprio tanto che piove e da un anno non torno da mezz'ora sono qui arruffato dentro una sala d'aspetto di un tram che non viene.

Questo post sarà l'ultimo, o almeno lo sarà per il tempo che ci vorrà. E la causa è l'inquietudine che mi ha preso in questi ultimi mesi e che, adesso più che mai, mi impedisce di essere Lieve. Quando ho iniziato a scrivere in questo spazio, essere lieve mi ha molto aiutata, non sarò mai in grado di spiagarlo a chi non c' è passato, ma la leggerezza è stata una cura miracolosa per il peso che mi portavo nel cuore. Adesso però ci sono altre cose che devo affrontare e non riesco a essere autenticamente Lieve. Forse non è un buon motivo per smettere di scrivere, ma sicuramente è un buon motivo per smettere di scrivere qui, perchè queste pagine virtuali per me hanno un significato e mi sembrerebbe quasi di profanarlo continuando lo stesso. Esistono infiniti spazi e infiniti tempi. Al momento per me questo non è il tempo per scrivere qui. Grazie a tutti coloro che hanno letto i miei deliri, baciotti a tutti voi...ma non vi saluto perchè tanto, nei vostri blog, continuerò a girellare lo stesso :)

Dicono che c'è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare io dico che c'era un tempo sognato che bisognava sognare.

30 commenti:

intrigantipassioni ha detto...

E te ne vai cosi', su questo brano di Fossati che mi fa stringere il cuore...
Te ne vai lasciando dietro di te la scia di chi sta vagando senza perdersi....
No, non saro' ipocrita e non ti nascondero' la mia tristezza... Non me l'aspettavo e questo saluto mi ha colpita....

Ti ringrazio per le parole... e ti abbraccio...

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Nooooo, ma che peccato non ci credo. Mi dispiace tanto che tu non scriva più, era un momento di leggerezza anche per chi veniva a leggerti. Leggerezza che ti ho sempre letto bene, in scoltezza, non perchè i contenuti fossero leggeri. Ciao Lieve, per adesso ti saluto e spero di ritrovarti.
Un abbraccio, Virgilio

Daphne ha detto...

Questo post, unito alla nuova canzone trasmette proprio tutta la malinconia che mi ha travolta oggi.
Ciò che scrivi è esattamente ciò che provo io da un po di tempo a questa parte, nel mio piccolo spazio ho smesso di scrivere, forse perchè non ho più parole..forse perchè anche se le ho sono quasi stanca di "parlare".
E allora aspetto, come te, che tornino da sole...
Ho perso la voglia di scrivere,perdo la voglia di fare e spesso perdo la voglia di esistere..nel mio piccolo mondo.
Torneremo..tornerai si.
Io spero di leggerti ancora presto.
Baci baci :)

.oO(...mentre cerco ancora la direzione giusta verso la quale viaggiare...davvero)

Pietro ha detto...

mi dispiace molto,
un abbraccio e a presto...

Silvia ha detto...

Beh che dire...Di certo sono sorpresa e mi spiace, spero che le cose che dovrai affrontare ora ti permetteranno di tornare ad esser "lieve".

E' sempre stato un piacere per me passare di qui, mi hai ogni volta comunicato serenità e quella leggerezza che tanto serve ad andare avanti, soprattutto in alcuni periodi. Sei sempre la benvenuta da me...
Spero tanto di rileggerti presto!

Un bacetto

Arthur ha detto...

Forse non c'è più posto per quello che nella tua mente ti piaceva nascondere come sta scritto lì a destra.
Fai in modo però di tirarlo fuori e di non cancellarlo.

Mi sarebbe piaciuto fare due chiacchere con te.

Ciao e buona fortuna

Fabioletterario ha detto...

Come sempre, la signora raffinata che sei! :-)
io sono in un momento di silenzio personale, invece...
Fabio

Modessa ha detto...

Mi piace tanto passare di qui, magari in punta di piedi, senza intromettermi... non leggerti più mi dispiacerà davvero tanto.

Non so se è ciò che vuoi, ma ti auguro di tornare Lieve... il prima possibile... o qualcosa di ancora meglio, cosa molto più possibile... ma che si accosti bene al tuo bellissimo modo di essere Lieve.

Un abbraccio assolutamente non lieve, anzi, stritolante!

(E passa pure da me, ogni tanto, dai!)

Coram ha detto...

Mi spiace, Ada.

Non so se passi ancora da me, ma ho ancora il divieto di essere commentato da esterni a splinder, e non riesco a decidere se toglierlo o meno.


A ogni modo, spero di rileggerti.

M.

Luna Dark ha detto...

Questa è una brutta notizia.

Questo blog è tra i miei preferiti da sempre, e lo sai.

Spero di ritrovare al più presto qualche tua buona nuova, e che torni a essere lieve così come ti conosciamo.

A presto

uuuuuuuuuuuh

Lou>> ha detto...

mi sa che ho perso un treno.
un abbraccio
Lou

Anonimo ha detto...

Questo blog sta nelle mie pagine tra i preferiti, e continuerà a restarvi, finché tu tornerai ad essere Lieve.
C'è un tempo per essere Lieve, ed un tempo in cui non si può esserlo. Entrambi questi momenti fanno parte della vita, e sono preziosi.
Così, sia che tu goda di una spensierata, Lieve libertà, sia che tu sia sballottata dalle violente bufere delle prove, tutto questo contribuisce a formare te stessa.
E, data la natura dualisica di questo universo, come non si può sempre essere Lievi, così non si resterà per sempre oppressi.
Comunque sia, io tifo per te. Con affetto sincero.
Inky

Lieve ha detto...

Grazie a tutti per le vostre parole.
Siete molto cari :)

Clode ha detto...

Mi aggiungo in ritardo al dispiacere di leggere che non scriverai più! Mi consola sapere che continuerai a girovagare nella blogosfera, e conto di ritrovare qualche tuo commento quando ti farà piacere farne!

SunOfYork ha detto...

ma come, ti conoscevo da poco ma già iniziavo ad affezionarmi al tuo blog!
tornerai a essere lieve, e tornerai qui a scrivere, ne sono certa

Sun

Ross ha detto...

Sai, anche io in questo periodo mi sento piena di dubbi e preoccupazione e non riesco a essere serena come vorrei.
Il mio carattere irrequieto però tende a farmi agire al contrario: mi scaglio contro tutto e tutti e cerco di sfogarmi interessandomi e parlando di qualsiasi cosa, anche con meno scrupoli e attenzione del solito. A volte poi me ne pento, ma almeno mi distraggo.
Credo comunque di capire il tuo bisogno di prenderti una pausa.

Ciò che è certo è che non devi sentirti in dovere di nulla nei nostri confronti.
Quando te la sentirai di tornare, puoi scommettere che ci troverai ancora tutti qui, con le braccia tese pronte a stritolarti in un abbraccio di bentornato. :)

pmor ha detto...

c'è un tempo perfetto per fare silenzio... ma ce n'è uno anche per tornare a parlare e quindi ti aspetteremo. Buon tempo

yashanti..il blog di una donna del sud ha detto...

bhè io spero tanto che la tua decisione sia quella che poi ti porterà ad essere lieve fuori da qui..

Claudio Giubrone ha detto...

Scrivere in un blog è molto personale e riflette l'inclinazione emotiva delle persone. Se non sei in vena fai benissimo. E poi nulla è per sempre; appena ti sentirai niente ti vieterà di ricominciare a scrivere.

Clelia ha detto...

Spero tu torni presto ad essere Lieve

Clelia

ellen ha detto...

torno ogni tanto a leggere,
e a ritrovarmi nei tuoi pensieri, anche se ormai sono un po' "stantii": ma non sanno di polvere.
un abbraccio...

Valentino ha detto...

Ti invito a fare un giro al mio museo

http://escoafareduepassi.blogspot.com/2009/03/lunedi-al-museo_16.html

Elisa D'eppreci ha detto...

ciao, capisco la tua pausa. Quando hai tempo passa a leggere il mio blog e se sei d'accordo cn il mio stile di vita aggiungimi ai tuoi link.

beatrice ha detto...

Torna anche sono a dirci come stai.

dusklapsicopatica ha detto...

Sono finta per caso su questo bellissimo blog...i tuoi interventi sono a dir poco fantastici...
mi spiace leggere del tuo brutto periodo, sta capitanto lo stesso a me...
attenderò anche io il tuo ritorno =)

Lieve ha detto...

Grazie Dusk :)
E speriamo ch eil brutto periodo passi per tutte e due =)

Daphne ha detto...

Si sente la mancanza dei tuoi "racconti"... baciotti

Daphne ha detto...

Chissà quando torni :/
baci

Daphne ha detto...

Da me ho qualcosa per te ;)
Baci

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)