martedì, novembre 27, 2007

Autoritratto

Vorrei aver imparato a disegnare. E invece sembra che l'unica cosa che possa fare con una matita sia scrivere. Oggi pensavo a quale potrebbe essere il modo più opportuno di fare un autoritratto di parole. Potrebbe essere il più realistico possibile, a partire dalla descrizione fisica, e quindi dovrei elencare tutti i miei particolari, dai capelli ricci alle lunghe dita delle mani. Oppure potrebbe essere un quadro impressionista, con forme indistinte e macchie di colore e dovrei almeno accennare alla mia pelle pallida e agli occhi verdi. Una descrizione un po' cubista necessiterebbe di un accenno al mio profilo greco- per così dire del mio naso- o magari, passando a forme più astratte e concettuali, potrei rivolgermi al'interiorità del mio essere e dire come sono a volte sognante, come sono, a volte, Lieve... Perchè è così che sono.
E li fuori? Qualcuno ha voglia di lasciare su queste pagine qualche pennellata di sè? ;-)

26 commenti:

Nuvola ha detto...

Giusto due spennellate di biondoplatinoramatomaancheno concentrato in 4 fili che spuntano sul cranio, due occhi verde-sottobosco, carnagione chiara e vellutata come l'alabastro (da non confondendersi con la balaustra o la balestra), viso tondo e 166 cm di bassezza
u.u

Fabioletterario ha detto...

Eppure, io ti immaginavo così! :-)

Lieve ha detto...

Proprio così? ;)

Orazio ha detto...

Io più o meno sono così:

SJKLJDFIO jkljòfdsa jkldsfajòlk nmsde nn,meroè nsdfa 980243u dnscxmz,0gf n, asfedf sdf dfssasdf saf sadfafd SDSG CFRFG

Lieve ha detto...

:D
Tipetto affasscinante, il nostro Orazio ;)

Arthur ha detto...

Bè, se sei iscritta ai myspace puoi vedere le foto http://www.myspace/quadernodegliappunti altrimenti vedi solo la principale ed il programmino che dice che assomiglio a Mister Bean ed al capitano pelato di Star Trek.
Mica male

Crazy Horse ha detto...

Ciao Lieve, bella foto...al di là di tutto dico che è molto spontanea, acqua e sapone senza costruzioni...complimenti!!!

Celeste ha detto...

Che bella che sei!

Celeste ha detto...

Che bella che sei!

guccia ha detto...

Intanto per cominciare hai un viso di un simpatico che attira i baci a prescindere e poi hai realizzato uno stupendo autoritratto di te, con o senza pennello.
Io............
Forse la cosa che mi caratterizza maggiormente (anche se ho i buchi solo da un anno) sono i miei orecchini enormi da zingara, le dita, il collo, i piedi lunghi e i capelli lunghissimi e lisci lisci (gli occhi dicono orientali, probabilmente indiani sbiaditi da generazioni e generazioni di italiani).
Non mi trucco e oggi ho un maglione tutto puntinato come quello che facevano le donne a maglia, una volta. Poi sorrido sempre e saluto anche chi non conosco, penso veramente troppo e tutto quello che non ci sta in testa lo scribacchio in un taccuino nero che ho sempre in borsa...

Coram ha detto...

In questo ultimo periodo mi ritrarrei, con o senza pennello, da lunatico, con doppie o triple personalità. Fisicamente magari non cambio di una virgola, ma dentro ho un vortice viscoso e sempre attivo. Negativo, positivo, sempre attivo.

il parra ha detto...

Per disegnarsi con le parole, basta prendere un dizionario, aprirlo 5 volte a caso ed ogni volta indicare una parola con le dita. Riportare le 5 parole su di un post e.... ecco che sei entrata in una dimensione cubistica della narrativa degli autoritratti. eh..ciao!!

philippewinter ha detto...

non mi avventuro...
la foto è bella e coraggiosa: sguardo dritto a testa alta!
brava, così si gira per il mondo.
baci

Lieve ha detto...

Grazie, grazie, grazie ._.
Philippe ha trovato la parola giusta per la mia foto "coraggiosa", perchè per mettere giusto quella ho avuto coraggio, ma credo che mi rappresenti, almeno quando sono di buon umore o.0

Mi piace molto l'autoritratto cubista del Parra :P

Coram, io ti ho sempre visto un po' così...non solo in questo periodo, mooolto lunatico, ma simpatico ;)

Guccia, credo che per gli orecchini zingareschi siamo sulla stessa lunghezza d'onda °_°, in quella foto non li porto solo perchè ero al mare.
Davvero hai ascendenze indiane? Perchè a vederti nella fotina sembra davvero così ;)

Dice ha detto...

io non mi so guardare bene da fuori...sono troppo soggettivo.
mi serve un analista! aiuto!

Lieve ha detto...

o_0 Calma Dice...è da dentro che ti devi guardare, per guardarti da fuori bastano tutti gli altri ;)

Celeste ha detto...

Passavo da qui e volevo salutarti affettuosamente...ciao.

Lieve ha detto...

Grazie Celeste, sei sempre la benvenuta ^_^
Baci :)

Towa ha detto...

io amo l'impressionismo... di me ritrarrei due punti verdi dolcemente tristi circondati da fili biondi.
Ci penso io anche a Dice: due punti scuri e intensi una linea spessa e rossa.

Lieve ha detto...

Belle pennellate Towa, pochi tratti, ma essenziali ;)

Benedetto ha detto...

Lieve:


Ciao! . Sono arrivato qui dallo spazio di Towa :-)

Ti chiedo scusi se non riesco a scrivere 100% bene l`italiano; però sono venezuelano è stò cercanco la maniera di imparare bene questa bella lingua che mi innamora tanto!

Si, certo; si vede che hai una maniera molta precisa d`scrivere tuoi tratti; una maniera fresh d`cercare un posto in una società che sempre cerca d`impostare un stile individualista; ùnico.

Però, al tuo modo. Uno carino che secondo me, è affascinante.



Un baciotto da Caracas - Venezuela!



Beny:::

Lieve ha detto...

Ciao Benedetto e Benvenuto nel mio blog =)
Wow...Caracas! E' strano pensare di essere letti da un posto così lontano...Non scrivo sempre cose semplici ma spero che tu riesca a capirle, visto che stai imparando l'italiano.
A presto ^_^

guccia ha detto...

Sì, rom. Si tratta di secoli, però è una storia stupenda.

Anonimo ha detto...

però ora non sei più presunta come i tuoi spazi..si è creato uno stacco ma vabene cmq.
mc

Lieve ha detto...

A questo non avevo pensato o.0
Anche se a questo punto potrei insinuare un dubbio...ma sarò davvero io quella della foto? O non sarà forse la mia sorella gemella?
Ai posteri l'ardua sentenza :P

UIFPW08 ha detto...

L’inutile differenza sta nel sentire,
cosa per te di poca importanza
che faccia da ingenuo ha l’animo mio senza paura…
Anonimo Tardo 2008