venerdì, settembre 05, 2008

Strambità

Tutto ciò che si produce si deve vendere. Per quanto assurdo esiste un mercato per oggetti a dir poco bizzarri. Da assidua frequentatrice di mercatini e osservatrice di uomini, sono stata testimone dell'esistenza di manufatti al limite del credibile. Giorni fa la mia mente si è dovuta soffermare alcuni minuti a contemplare le implicazioni dell'esistenza di un crocifisso musicale corredato da palline colorate e luminose a intermittenza. Capite bene che se un marocchino lo vendeva esisterà una casa- magari neanche troppo lontano dalla nostra- nel cui salotto il manufatto fa bella mostra di sè e non c'è dubbio che il disegnatore di tale oggetto sia stato, almeno per qualche minuto, soddisfatto del suo operato. Non c'è dubbio che lo sia stato, ben più di un minuto, l'acquirente. Nel Sol Levante, regione dalla nota creatività, ho potuto però contemplare alcune delle più ricercate stranezze.: cilindri di peluche, che a una attenta analisi risultavano attrezzi per tenere rigido il gambale degli stivali, simpatici bastoncini di legno con buffi personaggi a decorarne una delle estremità...l'altra serviva a eliminare il cerume dalle orecchie e trampoli d'acciaio ricurvo che...be' quelli servivano a farsi notare, e in effetti funzionavano.
Ma senza andare così lontani nello spazio, posso dire che un mio amico si è messo a vendere occhiali decorati con conchiglie e che, sempre più spesso mi è capitato di vedere gente con un simpatico cappellino con ombrello incorporato, per le giornate di sole.
Voi cosa mi dite? Ci sono stati oggetti che vi hanno fatto pensare "E questo chi se lo compra?" o_0

20 commenti:

Pellescura ha detto...

Beh..veramente io dico "questo chi se lo compra" anche se vedo dei vestiti un po' eccentrici nei negozi, soprattutto a certi prezzi.
Per gli oggetti, mah...di cazzatine ne ho comprate anch'io in passato, tutta roba finita in cantina, mi ricordo di un orologio da muro con la faccia di del piero, con le braccia come lancette, che si ricomponevano in linea col corpo solo quando erano le 9,15 circa o le 14,45 una cosa allucinante.

intrigantipassioni ha detto...

Guarda, se ne vedono di tutti i colori!
Un mio amico si compro' una scarpa con il cavatappo sotto la suola... Un vero gingillo da ubriaconi, brutto e veramente stupido....
Che mondo... :-D

Ross ha detto...

Praticamente tutti gli oggetti venduti da D-Mail (clicca qui, ti si aprirà un mondo).
Non so bene perchè ma ogni tanto per posta mi arriva un catalogo di queste imperdibili e utilissime invenzioni, senza le quali la specie umana di certo non avrebbe mai potuto evolversi.
Se avete sempre sognato un'amaca da radiatore per il vostro gatto o una meravigliosa fontana luminosa per cocktails con cui stupire gli amici, qui la troverete.
Se vi sentite incompleti senza questo delizioso pluviometro da giardino o questo indispensabile mini aspirapolvere da scrivania, D-Mail esaudirà i vostri desideri e darà finalmente un senso alle vostre piccole meschine esistenze.
E che dire della sofisticatissima finta telecamera, efficacissimo strumento per dissuadere i ladri dallo svaligiarvi la casa, e della cangiante luce da rubinetto per rendere magica la vostra permanenza in bagno? Non potrete più farne a meno!

Credetemi, se volete slogarvi la mandibola dalle risate, una sfogliatina al catalogo D-Mail è quello che ci vuole.


P.S. Che bello il murale di Pippi Calzelunghe! Dove l'hai trovato?

Nuvola ha detto...

Abbiamo uno strano rapporto con quelle che io e te definiamo cianfrusaglie: roba inutile e frivola, ora graziosa, ora orribile.
Io mi sento "legata a loro" ed è per questo che probabilmente non me ne sbarazzo.

Questa nostra passione comunque non ci ha condotte verso la scelta dei cilindretti di plastica per gli stivali, quindi siamo salve..

..per ora. :P

Mai chiedersi chi può comprare certe mostruosità di dubbio gusto, un giorno quella persona potresti essere tu ! :'D

Mario l. ha detto...

Al momento non mi vengono in mente oggetti inutili e orribili (per quanto vada molto spesso ai negozi cinesi pieni di chincaglierie inutili), in compenso posso dire che i genitori di un mio amico hanno avuto il coraggio di acquistare e appendere in camera da letto un magnifico quadro che a seconda delle angolazioni mostrava Gesù col cuore trafitto o il papa benedicente.
Ci mancava la terza angolazione con Goku... ma immagino verrà anche quella....
:-D

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Nei mercatini se ne vedono di tutti i colori e il bello è che qualcuno le compra davvero. E' una domanda che mi sono fatto anch'io tante volte. Ma chi è che compra un Bongo?

Ma non c'è da stupirsi di niente, quando c'è gente che acquista la suoneria del telefonino "la bella topolona".

Buona domenica, Virgilio

Pepe ha detto...

...a Barcellona ho visto una statuetta del Papa con un paio di sci d'acqua ai piedi! In effetti mai che faccia una vacanza estiva al mare...e che cacchio!
Bellissima la foto della ragazza alla stazione, bello anche questo blog, se mi permetti, ti linko! Passami a trovare! Ciao

DUBBAFETTA ha detto...

beh io dicevo cosi del fumo una volta...ma una volta sola :-p

Claudio Giubrone ha detto...

Il Giappone è il posto migliore per le cose strane (del resto è l'unico paese al mondo dove hai bisogno del libretto d'istruzioni per usare il bagno). Lì hanno anche l'unico salvadanaio che se non gli metti dentro qualcosa entro un certo limite di tempo esplode XD

Asal ha detto...

Non sò se spaventarmi o gioirne ma io mi sorprendo ancora anche per cose normali o giudicate tali.

Il CaRiSmAtIcO[Red Particular] ha detto...

Hai voglia...Reparto casalinghi,in Rinascente a Milano...Li ti sbizzarisci...Ci sono un sacco di cose di plastica che davvero non si capisce a che servono e costano dai 40 euro in su...

Per rimanere in termini di crocefissi,il mio ex capo,aveva la mia degli accendini idioti...In studio circolava di tutto...Dalla tazza del cesso dove per far fuoco bisognava sollevare il coperchio del water,sino al crocefisso...Credo che i "designer" di tali oggetti camperanno ancora a lungo..Sino a quando non sarà in vita lui...
C.

Silvia ha detto...

Tutto è relativo...ciò che può sembra strambo a te magari non lo è per qualcun'altro...

Fatto sta che su quel crocifisso mi trovi completamente d'accordo!

Bella l'immagine di Pippi Calzelunghe, da piccola l'adoravo!

Un bacio

Lieve ha detto...

Ciao A tutti!
Scusate se mi sono eclissata per un po', ma praticamente casa mia l'ho vista con il binocolo questa settimana o_0

Noto che di strambità ne avete viste tutti un bel po'...io intanto ne approfitto per dire che l'immagine di Pippi, l'ho presa da deviantart, come del resto quasi tutte le immagini di questo blog =)

Lieve ha detto...

Per Pepe: non mi hai lasciato il tuo link!
Se ripassi d aqui e leggi, non te ne dimenticare!! ;)
Ciao!

Coram ha detto...

Quando sono stato a Ferrara qualche settimana fa: un "ragno" di fil di ferro che, messo sulla testa, doveva servire a rilassare tutto il corpo. Strano forte.


Ciapo!
M.

Fabioletterario ha detto...

Ce ne sono stati, sì. Come i mug con la faccia di Ratzinger...!

L ha detto...

Mah, io non credo...

Passato per un saluto.

Un abbraccio,
L.

DUBBAFETTA ha detto...

dove sei? :-(

Arthur ha detto...

"crocifisso musicale corredato da palline colorate e luminose a intermittenza" mi ha fatto ridere sul serio

beatrice ha detto...

io valgo come strambità?
sono stramba forte!