lunedì, dicembre 03, 2007

E' solo un gioco...non era un fuoco...

Parlo sempre tanto ma troppo spesso evito gli argomenti che mi fanno sentire nelle sabbie mobili, quando ogni parola in più mi fa affondare in un qualche ansiogeno sentimento oscuro. Ecco perchè vorrei dire a chi mi è vicino di ascoltare anche e soprattutto quello che non dico, che è tanto, a volte troppo e mi porta ogni giorno più in giù anche se taciuto.
Ci sono tante cose che vorrei imparare a fare, come catturare le farfalle con le mani o disegnare ma nella lista dei desideri da realizzare ce ne sono milioni , piccoli e grandi, a cui penso e per cui mi sforzo, ma che non sono pronta a condividere con il mondo. Baciare è una parola piuttosto impegnativa se bisogna associarle un nome senza pentirsene dopo, ma sperando di fargli cosa gradita, un bacino lo mando a Lorenzo, rigorosamente sul naso :P. Lettera...una è troppo poco, dico piuttosto "lettere", quelle che ho scritto e scriverò perchè di certe conversazioni e di certi pensieri mi resti per sempre una traccia. Testamento, non saprei da dove cominciare, perchè non credo di avere molto da lasciare ad altri, ma mi auguro che quel poco che c'è adesso possa crescere giorno per giorno.
E con questo sono arrivata alla fine del "gioco-catena" al quale sono stata chiamata a partecipare da Mushin. Ora tocca a me nominare qualcuno, e la mia scelta cade su Nuvola e su Lorenzo, sperando che la loro vendetta non sia tremenda o_0

13 commenti:

Nuvola ha detto...

..mmmh.. seccatura le catene.
Ma mi va di giocare .. ù.ù

Fabioletterario ha detto...

Eh sì, io infatti le glisso sempre... :-)

il parra ha detto...

A volte sono proprio i silenzi a dire le verità.... siamo talmente abituati al chiasso che sappiamo sempre meno ascoltare. ciao
http://ilparra.myblog.it

Anonimo ha detto...

Anche a me piacerebbe essere considerata una tua amica...baci, Celeste.

Anonimo ha detto...

Anche a me piacerebbe essere considerata una tua amica...baci, Celeste.

Anonimo ha detto...

"Si deve smettere di tacere solo quando si abbia qualcosa da dire che valga più del silenzio."

Abate Dinouart

guccia ha detto...

Se prendi in mano una farfalle le impedisci di volare di nuovo

Coram ha detto...

Mi ha trasmesso malinconia questo post. Delle cose anche impegnate tu ne parli - o puoi parlare, meglio - con una certa spensieratezza, ma questo post era malinconico. Mi ha fatto quest'effetto...


M.

Lieve ha detto...

@Coram, non volevo essere malinconica...non troppo per lo meno. Il prossimo post sarà più scemo, lo prometto :P (più scemo di una catena? o_0...ce la metterò tutta...)

Guccia... non lo sapevo che poi le farfalle non volano più! o_o

Celeste, ma quindi non ci conosciamo? o_0 Avevo cominciato a pensare di sì...

Anonimo ha detto...

No Lieve, ci conosciamo solo via web, ma da un pò di tempo. Non ricordi proprio? Baci, Celeste.

Lieve ha detto...

Ma...ti chiami proprio Celeste?
Perchè se è così, mi dispiace ma non ricordo proprio ._.

Lieve ha detto...

Ma...ti chiami proprio Celeste?
Perchè se è così, mi dispiace ma non ricordo proprio ._.

Anonimo ha detto...

Si, Celeste è il mio nome.